Press point

RELAZIONE ANNUALE 2003 SULLA SITUAZIONE DELLA DROGA NELL’UE E IN NORVEGIA

L'OEDT invita ad un «cauto ottimismo», ma senza enfasi

(22.10.2003 LISBONA/EMBARGO 10:00 ORA OEC)

Nonostante alcuni segnali positivi nell’evoluzione del problema della droga in Europa, l’Agenzia europea delle droghe oggi invita alla cautela. In alcune aree stanno sorgendo nuovi problemi e pare che nulla faccia prevedere un rilevante calo del consumo di droga.

Comunicato in formato PDF

ES | DA | DE | EL | EN | FR | IT | NL | PT | FI | SV | NO

Comunicato in formato documento Microsoft Word

ES | DA | DE | EL | EN | FR | IT | NL | PT | FI | SV | NO

RELAZIONI ANNUALI 2003 DELL’OEDT: UNO SGUARDO PARTICOLARE AI GIOVANI

Il crescente problema del «binge drinking» (bere fino ad ubriacarsi) e del forte consumo di droga tra i giovani vulnerabili

(22.10.2003 LISBONA/EMBARGO 10:00 ORA OEC)

In tutta l’Europa è preoccupante il fenomeno dell'aumento del «binge drinking» e del forte consumo di droga da parte di un numero non cospicuo ma significativo di giovani vulnerabili.

Gli attuali modelli complessi e mutevoli del consumo di stupefacenti rappresentano una crescente sfida per i decisori politici. I giovani oggi hanno accesso ad una serie più ampia di stupefacenti e sono più numerosi quelli che li consumano insieme all’alcol.

Comunicato in formato PDF

ES | DA | DE | EL | EN | FR | IT | NL | PT | FI | SV | NO

Comunicato in formato documento Microsoft Word

ES | DA | DE | EL | EN | FR | IT | NL | PT | FI | SV | NO

Cfr. anche:

Comunicato stampa mirato: punti principali della relazione sui paesi aderenti e i paesi candidati